STEFANIA PEPE. SEMPLICEMENTE VINO!

Stefania Pepe, figlia del noto Emidio Pepe, dirige la sua Azienda Agricola nel comune di Torano Nuovo, una delle sottozone della DOCG “Montepulciano D’Abruzzo Colline Teramane” e anche zona di produzione della DOC “Controguerra”. Stefania segue i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica utilizzando in vigna l’inerbimento, il letame di cavallo, rame, zolfo e altri preparati biodinamici. Nessun spazio per prodotti chimici e nessun compromesso sono alla base della filosofia dell’azienda. In cantina le uve a bacca nera sono diraspate a mano da coppie di innamorati. Si hai capito bene. Secondo Stefania gli innamorati possiedono una energia positiva che massaggiando le uve viene trasferita e permette una fermentazione sana senza aggiunta di additivi. Le uve, poi, fermentano sane in tini di legno. Per le uve a bacca bianca avviene, invece, la pigiatura, effettuata rigorosamente con i piedi. Nessun additivo chimico e solforosa vengono aggiunti. Il risultato è un vino schietto e sincero, espressione pura del terroir da cui proviene.

L’ambizione di Stefania Pepe è quella di produrre uno dei vini migliori al mondo.

Durante il Vinitaly, nel padiglione Vi.Te abbiamo avuto la fortuna di degustare due dei suoi vini. L’esperienza è stata magnifica e Stefania nella descrizione riesce a trasferirti tutta l’energia e la passione che nutre per il suo lavoro. Sicuramente andremo a visitarla in cantina non appena ce ne sarà l’opportunità. Ma passiamo ai vini.

PEPE BIANCO. TREBBIANO D’ABRUZZO DOC 2013. Da uve trebbiano, pecorino e passerina. Giallo paglierino intenso con riflessi dorati. Al naso fiori e frutta a polpa gialla. A tratti esotica come ananas e banana. In bocca la freschezza è smisurata(stiamo parlando di un vino bianco del 2013) e spalleggia un’altrettanto consistente sapidità. La parte gustativa non tradisce le promesse olfattive ed il finale è lungo, piacevole e ammaliante. Ottimo su piatti a base di pesce ma oseei dire anche da meditazione!

PEPE NERO. MONTEPULCIANO D’ABRUZZO COLLINE TERAMANE DOCG 2007. Rosso rubino impenetrabile, con riflessi leggermenti granati. Fiori secchi e frutta cotta, con sentori speziati e di caffè in grani. In bocca è intenso, corposo, caldo e tannico sorretto da una buona spalla acida. Finale lunghissimo. Quasi intermabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.