LE SETTE AJE

Le Sette Aje è una piccola realtà a Santa Margherita di Belice, in provincia di Agrigento. Sette ettari coltivati di cui 5 a vigneto. Una storia fatta di passione per l’agricoltura e la natura che nasce nel 1916. Ad oggi, è la quarta generazione a guidare l’azienda con una conduzione tutta al femminile. Rosalia, Cristina, Agata e Gabriella, sotto lo sguardo attento del papà Leonardo producono olio e vino secondo i principi dell’agricolturta biodinamica. Più precisamente, una variante di essa applicando il Protocollo Agro-Omeopatico, volto a salvaguardare la resistenza naturale della pianta, minimizzando la necessità di un aiuto esterno da parte dell’uomo.

Sostanzialmente si interviene con una versione depotenziata delle due malattie principali della vite, Peronospora ed Oidio. Una sorta di vaccino, insomma. Grazie a questi interventi si arriva a poter, addirittura, sospendere l’utilizzo di rame e zolfo.

Durante l’evento la Rosa e la Vite ho avuto l’opportunità di degustare il loro NAKONE 2017. Realizzato a partire da Moscato (60%) e Uva antica (40%). Le uve sono raccolte a mano e portate subito in cantina. Lievitazione spontanea con lieviti indigeni, nessuna chiarifica filtrazione e senza solfiti aggiunti. Di colore rosa pallido con riflessi aranciati. Al naso è floreale e fruttato con sentori di mela cotogna, miele e tabacco. L’ingresso in bocca è morbido ma controbilanciato da una giusta freschezza. Intenso e molto persistente con un retronasale di spezie dolci e frutta essiccata. Un vino che non esiterei a definire da meditazione e che regala relax e piacere ad ogni sorso.

Un grazie di cuore a Rosalia che mi ha permesso di assaggiarlo e trasmesso con pazienza la sua passione per la viticoltura.

1 comment on “LE SETTE AJE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.