VINI RABASCO

Piccola cantina guidata da Iole Rabasco e situata in un territorio vocatissimo sulle colline tra Loreto Aprutino e Pianella, in provincia di Pescara. Qui nel 2005, Iole, di origine lucana, acquista un appezzamento di terreno e decide di realizzare il suo sogno. Non si tratta semplicemente di produrre vino, ma di farlo nel pieno rispetto della natura e dei suoi cicli, senza artifici e sofisticazioni. Così recita la presentazione sul sito aziendale “Vinifichiamo ispirandoci alla anticha gloria della tradizione locale che vedeva l’uomo e il lavoro manuale al centro del triangolo virtuoso in cui la vocazione del luogo e il vitigno tradizionale diventano garanzia di onestà e genuinità…”

I vigneti dell’azienda (circa 9 ht), dislocati in collina tra i 300 ei 500 metri slm, sono incastonati tra le montagne e il mare. Quattro diverse zone (Cancelli, Concheta, La Salita e San Desiderio) con esposizione e micloclimi differenti accomunate da un’unica cosa, la passione e il rispetto della natura. La conduzione dei vigneti, infatti, è in regime biodinamico. Anche in cantina, l’intervento è minimo con fermentazioni spontanee, senza controllo della temperatura, senza filtrazioni né chiarifiche e senza solforosa aggiunta. L’imbottigliamento viene eseguito seguendo il calendario lunare.

Il risultato è un vino che è pura espressione del territorio da cui proviene.

I vini degustati provengono dal vigneto Cancelli, con viti di 40 anni allevate a cordone speronato.

BIANCO 2017. Trebbiano D’Abruzzo 2017. Lieve macerazione sulle bucce. Giallo dorato, limpido. Al naso emergono note di ginestra e pesca gialla. Fresco e di facile beva. Lascia in bocca una piacevole sensazione di aver appena assaggiato puro succo d’uva.

ROSATO 2018. Montepulciano D’Abruzzo 100%. Di colore rosa cerasuolo e aspetto limpido. Colpice per le note di bacche selvatiche, fragoline di bosco e melograno. Al palato colpisce per freschezza e sapidità. Mai aggressivo ma, anzi, egregiamente delicato ed equilibrato. Nel retronasale lascia una carezzevole sensazione minerale.

ROSSO 2018. Montepulciano D’Abruzzo 100%. Rosso rubino impenetrabile. Note preminenti di rosa rossa e amarena. Lieve sentore erbaceo. In bocca è abbastanza morbido, con freschezza da vendere. Fruttato. Da berne a litri in compagnia.

Personalmente ho trovato i vini fantastici. Tutti di pronta beva, delicati e molto rispondenti alle caratteristiche del terroir di provenienza. Come ha detto un mio amico una volta: “Si sente l’Abruzzo ad ogni sorso“.

La degustazione mi ha messo una grande voglia di assaggiare tutti i prodotti dell’azienda Rabasco, per cui di sicuro seguirà una visita in cantina 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.