VINI NEVIO SCALA

Dai campi da calcio sintetici ad una viticoltura naturale e rispettosa dell’ambiente. Questo è il passo, compiuto da Nevio Scala, ex allenatore di successo e ora viticoltore ai piedi dei Colli Euganei. Nel 2015, Nevio, deciso a ridar vita all’azienda agricola di famiglia, inizia l’impianto di diversi vitigni. Prima la Garganega, poi il Merlot e il Cabernet Franc, successivamente la Malvasia Istriana e il Moscato Giallo. Per finire ha recuperato vitigni storici della zona come la Turchetta, la Corbinona, la Pataresca e la Recanatina.

Lontano dai diserbanti chimici e i prodotti di sintesi l’Azienda Agricola Nevio Scala mette al centro la biodiversità favorendo il rimboschimento intorno ai vigneti e praticando su di essi un approccio biologico. La natura viene assecondata, mai forzata e sfidata per ottenere di anno in anno il meglio delle uve e vini che sono specchio del territorio, dell’annata e del vitigno stesso. In cantina le fermentazioni sono spontanee, senza filtrazioni nè chiarifiche e con un uso limitato di solforosa.

Qualche giorno fa ho avuto l’occasione di assaggiare uno dei suoi vini, il Gargante, che insieme al Contame e Diletto rappresentano i tre prodotti dell’Azienda.

GARGANTE SUR LIE 2017. Vino rifermentato in bottiglia, prodotto con metodo ancestrale. Tecnicamente un Pet Nat. Da uve Garganega 100%. Colore giallo paglierino carico. Al naso si esprime su sentori di lievito, crosta di pane, frutta a polpa bianca ed erbe aromatiche. In bocca è croccante, freschissimo e mediamente sapido. Effervescenza mai aggressiva. Finale lungo e pulito con retronasale fruttato. Un vino davvero piacevole e “sfizioso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.