IL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO

Source: web

Il Montepulciano d’Abruzzo è un vitigno a bacca nera autoctono Abruzzese e coltivato anche nelle Marche, Molise, Umbria, Puglia e Lazio. In Abruzzo la fa da padrone con una superficie vitata che rappresenta il 50% di quella totale.

UN PO’ DI STORIA. I primi cenni storici fanno riferimento a Plinio il Vecchio e Orazio Flacco che definiscono i vini che ne derivano, quasi masticabili, molto pregiati e, spesso, torbidi e che necessitano di essere filtrati per risultare più limpidi.

Anche se studi recenti sembrano indicarne una discendenza greca, nel XVIII secolo, lo storico Michele Troia, indica come culla della sua nascita la Valle Peligna.

CARATTERISTICHE DEL VITIGNO E DEI VINI. Il Montepulciano d’Abruzzo predilige i terreni collinari con un clima abbastanza asciutto. Ha un ottima resistenza alle gelate primaverili ma poca a malattie come peronospera e oidio. Essendo coltivato in diverse aree i vini a cui da origine sono estremamente diversi. Anche all’interno di una sola regione, come l’Abruzzo, a seconda delle diverse zone avrà caratteristiche e peculiarità tipiche del singolo territorio.

VINIFICAZIONE IN ROSSO. In generale, possiamo dire che i vini da questo vitigno sono di un colore rosso rubino impenetrabile con tendenza al granato con l’invecchiamento. I sentori tipici sono quelli floreali e fruttati come ciliegia, prugna, mora, amarena e pepe nero. Alcuni montepulciano, con una spiccata nota pepata, rievocano addirittura il Syrah, famoso per questo sentore.

In bocca, i vini sono freschi, potenti, pastosi, con un importante tenore alcolico e tannini morbidi.

Per le sue caratteristiche, il Montepulciano d’Abruzzo possiede un’ottima longevità e si presta a invecchiamenti lunghi.

Il Montepulciano d’Abruzzo è anche vinificato con leggere macerazioni per ottenere un vino rosato che da origine al Cerasuolo d’Abruzzo DOC.

DENOMINAZIONI. Nel solo Abruzzo è il principale protagonista di 4 DOC (Montepulciano d’Abruzzo, Cerasuolo d’Abruzzo, Abruzzo Rosso, Controguerra Rosso) e 1 DOCG (Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane).

Nelle Marche è presente nei disciplinari del Rosso Conero DOCG, Rosso Piceno DOC, Colli Maceratesi DOC, Esino Rosso DOC e Offida Rosso DOC.

Con diverse percentuali entra poi in molte DOC di Puglia, Lazio, Umbria e Molise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.