Charlot Père et Fils è una piccola realtà che sta portando alla ribalta il mondo della Champagne "al Naturale".  Pierre, giovane vignaiolo ed erede di un Domaine che esiste da generazioni, nel 2009 prende in mano le sorti dell'azienda e imprime una netta svolta verso un vino più sostenibile e in sintonia con la natura. Pierre, forte sostenitore della Biodinamica si dedica con forza ed energia a questo progetto, aiutato e sostenuto nelle sue idee da Pierre Masson, uno degli indiscussi padri di tale approccio agricolo, conosciuto dal grande pubblico in qualità di autore della ‘Guide pratique de la bio-dynamie à l’usage des agriculteurs’.

4,5 ettari vitati coltivati a Pinot Meunier, Pinot Noir e Chardonnay, nel cuore della Vallée de la Marne.

Tutti i vini base sono ottenuti con con fermentazioni spontanee in serbatoi di acciaio e in legni da 228 e 500 litri e presa di spuma in bottiglia con un riposo sui lieviti che sdura fino a quattro anni.

L'aggiunta di solforosa è minima e tutti i vini sono sotto i 30 mg/l.

Champagne, veri, nudi e crudi, lontani anni luce dalle standardizzazioni, che dimostrano che non è necessaria la chimica per produrre vino ma solo una infinita competenza e artigianalità!