Siamo nel villaggio di Mont Bonneil nella Vallée de la Marne. Qui Christophe Lefréve, coltiva i suoi 4,5 ettari piantati a Pinot Meunier, Pinot Nero e Chardonnay su una collina con un dislivello di 100m la cui parte superiore è costituita da un terreno calcareo - argilloso, la parte centrale da un terreno calcareo con un substrato di sabbia e quella inferiore da uno sabbioso con limo alluvionale.  La varietà di terreni dona uve diverse che apportano poi caratteristiche uniche ai suoi Champagne.

In cantine le uve sono pressate cn una pressa Coquard, i mosti sono travasati per pressione, senza l'utilizzo di pompe, e fermentano spontaneamente in acciaio. I vini non sono mai filtrati e raffredati e la malolattica è svolta spontaneamente. In tutti gli Champagne non viene aggiunto zucchero.

Un vero artigiano della vigna!