Ammucca 2017 Tenuta l’Armonia

19,90

Disponibile

COD: AA00049 Categorie: , Tag:

Tipologia: Rosato
Produttore: Tenuta l’Armonia. ino a 4 mani con Uve dell’Azienda Marina Palusci – Abruzzo
Paese: Italia Regione: Veneto
Vitigni: Montepulciano d’Abruzzo, Passerina
Gradazione: 12%
Formato: 0,75 l

Vinificazione: Le uve macerano 1 giorno assieme e, poi, fermentano in tini in tronco conici di legno di acacia.

Affinamento: Acciaio. Senza solfiti aggiunti.

Naso: Geranio, fragolina di bosco con una venatura speziata
Gusto: Succoso e giocoso.
Abbinamenti: Costolette di maiale al forno.

UNCONVENTIONAL WINE NOTES

LAB è un progetto di scambio di idee e di uve. Andrea si cimenta in interpretazioni personali di uve e vitigni provenienti da altre cantine. Molto interessante!

Tutti i vini di LAB sono prodotti in numero limitato e per una sola annata, per cui i vini sono disponibili per un tempo limitato.

AMMUCCA 2017 nasce da uve Montepulciano con una piccola aggiunta di passerina, provenienti dalla cantina di Marina Palusci in Abruzzo. Il risultato è un gioco di profumi e sapori che ricordano il geranio, la fragolina di bosco e le spezie piccanti. Provare per credere.

Si consiglia di servire ad una temperatura di 12°-14°C.

Brand

Tenuta l’Armonia

Tenuta l’Armonia è un progetto agricolo nato nel 2010 in provincia di Vicenza, sulle colline di Montecchio Maggiore, a cura di Andrea Pendin. L’intento è la valorizzazione delle uve tradizionali coltivate su 3 terrori vulcanici diversi.

L’espressività e la tensione del vino nel bicchiere è frutto di un attento lavoro agricolo. Esso asseconda le esigenze dei diversi terroir nel raggiungere gli obiettivi desiderati. Si fa ricorso a diverse pratiche agronomiche rispettose e consapevoli dei cicli e dei bisogni naturali della pianta e del terreno, il tutto senza l’utilizzo di prodotti chimici di sintesi. princìpi di agricoltura biologica e biodinamica, con un occhio di riguardo a pratiche moderne in grado di assecondarle e valorizzarle; I vini di Andrea Pendin sono frutto dell’espressione del territorio vulcanico che contraddistingue l’area del vicentino, raggiungendo anche i 550m di altitudine. Dislocandosi su diversi appezzamenti, il lavoro in campagna e in cantina tiene conto di questa zonazione, che esprime caratteri diversi a seconda del terreno di riferimento: Matrice vulcanica con basalto, genera vini sapidi e da beva, snelli e dal frutto ben equilibrato sia al naso che in bocca. Qui nasce la Linea Pop. Matrice vulcanica con trachite e tufo, vini di polpa che si prestano alla valorizzazione delle bucce attraverso macerazioni in anfora.

In particolare con l’autoctono Durello, dando vita alla linea A+. Matrice vulcanica con calcare e tufo, sapidità ,acidità e finezza di frutto che si esprimono al meglio con mono-varietà da Vecchie Vigne. Ma Andrea è anche un grande sperimentatore e i suoi progetti sono sempre pieni di energia.

Uno degli ultimi è LAB, una cornice ideata per poter avere a che fare con altre realtà vitivinicole italiane ed europee per l’aiuto reciproco, lo scambio di idee e, soprattutto, di uve, per la creazione di un nuovo concetto di vino personale e di interpretazione di territorio. Vini senza fronzoli che ci portano alla scoperta del bere in modo semplice e sincero!