Axinna ‘e Ixinau 2017 Panevino

30,50

Esaurito

COD: AA00005 Categorie: , Tag:

Tipologia: Rosso
Produttore: Panevino
Paese: Italia Regione: Sardegna
Vitigni: 30 uve diverse
Gradazione: 15%
Formato: 0,75 l
Bottiglie prodotte: 500

Vinificazione:

Affinamento:

Naso: Fiori essiccati e frutti rossi maturi, tabacco e cioccolato nero.
Gusto: Sorso vigoroso e austero. Persistenza infinita.
Abbinamenti: Da provare con ragu di cinghiale in bianco.

 

UNCONVENTIONAL WINE NOTES

Axina ‘e Ixinau. stesso blend di uve del Shugusucci ma. a differenza di quest’ultimo, le uve stesse provengono da appezzamenti di vicini  e non dai vigneti di proprietà. In dialetto Sardo, infatti Axina ‘e Ixinau vuol dire uva del vicinato.

Negli anni Gianfranco Manca ha svolto un lavoro costante tra i contadini dell’area portandoli ad una coltivazione nel pieno rispetto della natura. Agricoltura biologica, come minimo ma fino ad arrivare all’utilizzo di tecniche e preparati biodinamici

Si consiglia di servire ad una temperatura di circa 18°C.

Brand

Panevino

A Nurri, poco meno di 80 km a Nord di Cagliari sorge Panevino di Giafranco Manca.

Nata negli anni '80 dal recupero di alcune viti ad alberello di famiglia, l'azienda conta oggi 6 ettari vitati con vitigni come il Cannonau, il Montepulciano e la Barbera sarda ma anche molti altri meno conosciuti e diffusi (Semidano, Nuragus, Murisuterru, Molletu, Retallada, etc.).

I vini prodotti contengono fino a 30 varietà differenti.

Gianfranco Manca, anima e motore di Panevino, è uno dei vignaioli, che insieme a pochi colleghi, porta avanti la scena del vino naturale in Sardegna.

La conduzione dei vigneti segue i dettami dell'agricoltura biodinamica e, sia in vigna che in cantina, si predilige un approccio non interventista.

I vini di Panevino ci regalano una Sardegna vera, nuda e cruda e portano nel bicchiere un pezzo di storia e di territorio.

Vini che cambiano di anno in anno e restituiscono quello che la natura e l'andamento dell'annata danno in quello specifico momento.

Panevino aderisce al consorzio VINIVERI.