Marròca 2019 Manuel Pulcini

18,90

Esaurito

COD: AA00156 Categorie: , Tag:

Tipologia: Bianco
Produttore: Manuel Pulcini
Paese: Italia Regione: Toscana
Vitigni: Trebbiano, Malvasia, Vermentino ed altri vitigni a bacca bianca
Gradazione: 12%
Formato: 0,75 l

Vinificazione: Fermentazione spontanea, parziale pressatura a grappolo intero

Affinamento: 6 mesi in acciaio. Non subisce alcun trattamento di filtrazione e/o chiarifica.

Naso: Sentori floreali, timo, litchi e mela.
Gusto: Di buon corpo con spiccata freschezza e mineralità. Retrogusto ammandorlato.
Abbinamenti: Primi piatti di pesce. Carni bianche.

UNCONVENTIONAL WINE NOTES

Vitigni locali per un bianco spaziale tutto giocato su frutto e mineralità. Bello fresco e sincero.

CURIOSITA’: il nome del vino è mutuato da un termine del vernacolo toscano.

In dialetto, infatti, la Marròca è il mostro del pozzo, un essere mitologico, pericoloso e schivo che, nascondendosi nei pozzi, rapiva i bambini; non a caso le sue storie venivano raccontate dalle madri ai figli per non farli avvicinare ai pozzi.

E proprio come questo mostro arcaico si nascondeva nel suo antro, così il vino da cui prende il nome si “nasconde” dall’aria; infatti subito dopo la diraspo-pigiatura il mosto subisce una decantazione a freddo che varia tra le 12 alle 72 ore (a seconda della torbidità della soluzione) e che permette di ottenere un mosto con fecce nobili. Viene poi eseguita una fermentazione spontanea utilizzando una tecnica chiamata dell’autosaturazione a vasca scolma; questa particolare tecnica consente di ampliare ed esaltare lo spettro aromatico del trebbiano, principale vitigno di questo vino.

Brand

Manuel Pulcini

Manuel Pulcini, romano di origine e pisano d'adozione, ha maturato diverse esperienze in differenti cantine e nel corso degli anni si è avvicinato sempre di più al mondo della biodinamica e delle fermentazioni naturali. Grazie a queste esperienze ed al sostegno degli amici ha deciso di prendere in affitto 1,8 ettari di vigneto abbandonato presso il piccolo borgo di San Macario a Monte in provincia di Lucca ed altri piccoli appezzamenti della Toscana per un totale di 2,5 ettari.