L’Elixir de Jouvence 2019 Xavier Marchais

24,90

Disponibile

COD: AA00188 Categorie: , Tag:

Tipologia: Bianco

Produttore: Xavier Marchais

Paese: Francia Regione: Loira

Vitigni: Chenin Blanc 100%
Gradazione: 12%
Formato: 0,75 l

Vinificazione: Fermentazione spontanea.

Affinamento: Botti grandi. Senza solfiti aggiunti.

Naso: Fiori primaverili, frutta tropicale, miele d’acacia, mela cotogna, agrumi e sentori tostati.
Gusto: Avvolgente e affascinante con un retrogusto ammandorlato.
Abbinamenti: Antipasti e primi piatti a base di pesce.

 

UNCONVENTIONAL WINE NOTES

Quando si parla di vini naturali in Francia non si può non pensare a Xavier Marchais. Viticoltura biodinamica e oltre. In vigna si utilizza ancora il cavallo. In cantina non c’è posto per nessun additivo, inclusa la solforosa.

Da uve Chenin Blanc coltivate su suoli di scisto viola e ftanite, con rese bassissime di circa 24 qt/ettaro. Questo vino ammalia con un minimo di residuo zuccherino che lo rende avvolgente e affascinante. Al naso è un tripudio di profumi, che stentano a decollare ma dopo alcuni minuti esplodono come per magia.Il palato è da sogno.

Si consiglia di servire ad una temperatura di 10°-12°C.

Brand

Xavier Marchais

Xavier Marchias, viticoltore a Faye d’anjou, un piccolo paese nella area della Loira. Xavier, ingegnere informatico, nel 2008 lascia il suo lavoro e Parigi per inseguire il suo sogno di dedicarsi alla viticoltura e ad una vita più a contatto con la natura e nel pieno rispetto di essa. Xavier, si imbatte dapprima in Mark Angeli e rimane folgorato dalla personaità e dalla competenza su coltivazione della terra, cosmo e suolo e, poi, lavora presso Olivier Cousin, un viticoltore in Martigné-Briand, che lo educa alle fermentazioni spontanee e i metodi di vinificazione tradizionale. Nel 2010 compra cinque ettari nella regione della Loira e l'avventura cominicia.  Vecchie vigne coltivate maggiormente a Chenin Blanc e Cabernet Franc su suoli scistosi e con altri minerali tipo ftanite e spilite. In vigna non usa mezzi meccanici ma, sulla scia dei suoi maestri, si affida al cavallo per la lavorazione della terra. In cantina si pratica la spremitura con i piedi e l'unico attrezzo è un vecchio torchio. Vini freschi e puliti, ma carichi di materia, segno di uve sane e polpose, sempre raccolte a perfetta maturazione. Sono vini, di un vero artigiano, che vi faranno perdere la testa e resettare i vostri canoni della degustazione. Vini Stratosferici! Xavier Marchais aderirisce all'associazione S.A.I.N.S.