Xavier Marchias, viticoltore a Faye d’anjou, un piccolo paese nella area della Loira. Xavier, ingegnere informatico, nel 2008 lascia il suo lavoro e Parigi per inseguire il suo sogno di dedicarsi alla viticoltura e ad una vita più a contatto con la natura e nel pieno rispetto di essa. Xavier, si imbatte dapprima in Mark Angeli e rimane folgorato dalla personaità e dalla competenza su coltivazione della terra, cosmo e suolo e, poi, lavora presso Olivier Cousin, un viticoltore in Martigné-Briand, che lo educa alle fermentazioni spontanee e i metodi di vinificazione tradizionale.

Nel 2010 compra cinque ettari nella regione della Loira e l'avventura cominicia.  Vecchie vigne coltivate maggiormente a Chenin Blanc e Cabernet Franc su suoli scistosi e con altri minerali tipo ftanite e spilite.

In vigna non usa mezzi meccanici ma, sulla scia dei suoi maestri, si affida al cavallo per la lavorazione della terra. In cantina si pratica la spremitura con i piedi e l'unico attrezzo è un vecchio torchio. Vini freschi e puliti, ma carichi di materia, segno di uve sane e polpose, sempre raccolte a perfetta maturazione. Sono vini, di un vero artigiano, che vi faranno perdere la testa e resettare i vostri canoni della degustazione. Vini Stratosferici!

Xavier Marchais aderirisce all'associazione S.A.I.N.S.