Marta Sierota, nata e cresciuta tra Polonia e Francia, filosofa ed insegnante universitaria, nel 2008 si trasferisce in Toscana, e più precisamente a Lari, in provincia di Pisa dando vita ad un progetto di recupero di alcuni vigneti intorno alla sua abitazione. Nasce cosi Podere Anima Mundi. Fin dall'inizio l'approccio agricolo è rivolto verso la biodinamica e in cantina non si utilizzano additivi e coadiuvanti enologici. Tutti i vini vengono pigiati con i piedi e torchiati.  Le fermentazioni sono spontanee e senza controllo della temperatura.

La Tenuta, ad oggi conta 17 ettari, di cui 6 vitati con varietà quali Ciliegiolo, Canaiolo, Vermentino, Pugnitello ed altre varietà autoctone.

Tutti i vini sono monovarietali  e sono un concentrato di purezza, vitigno e territorio.

Vini fenomenali espressione della Toscana, in cui si può trovare tutto l'approccio filosofico di chi li produce.